Oltre il registro elettronico

Tu sei qui

L'innovazione a scuola

Innovare la scuola.. come?

L’innovazione nella scuola non può limitarsi all'introduzione di novità tecnologiche puntuali e isolate, magari per obblighi di legge. Un processo di innovazione che riesca veramente a portare i suoi benefici nella struttura scolastica non può che essere globale, coinvolgendo tutti gli ambiti di azione della scuola.

Nella Scuola, come nell’ Università, l'innovazione può essere applicata a tre domini distinti:

  • il processo dell’insegnamento vero e proprio, la didattica, tramite dei Teaching Tools 
  • la gestione della Scuola, tramite uno School Management Systems, o Student Information System
  • la relazione con la famiglia, tramite Educational Communication Systems.

Gli obiettivi di ciascun ambito di intervento sono radicalmente diversi e tra loro complementari

Per scegliere uno strumento in ciascuna di queste aree è importante sapere quali siano le caratteristiche specifiche che ne garantiscono il successo, e comprendere come l’introduzione di innovazione segue percorsi diversi che vanno compresi per poterne superare i potenziali ostacoli ed evitare gli errori più comuni.

Per i Teaching Tools è fondamentale la facilità d’uso da parte dell’insegnante: è infatti evidente che uno strumento pur potente ma di difficile comprensione da parte dell’insegnante crea i presupposti per perdite di tempo in classe e - soprattutto - di stima tra l’insegnante e l’allievo che può percepire la difficoltà del docente nell’utilizzo dello strumento, intaccandone la credibilità e rendendo il controllo disciplinare più complesso.

Gli School Management Systems invece debbono allinearsi il più possibile alle procedure in essere nella Scuola: il loro obiettivo principale è rendere più efficiente il trasferimento di informazioni tra aula, segreteria e Presidenza: coinvolgendo tutto il personale della Scuola. E' perciò necessario che la loro introduzione non porti a meccanismi di rigetto nei confronti delle nuove procedure o flussi organizzativi.

Infine gli strumenti per la comunicazione con le famiglie, uscendo dal dominio protetto - anche fisicamente - dell’Istituto Scolastico, devono porre al primo posto la sicurezza e affidabilità del dato registrato, offrendo nel contempo le massime garanzie di riservatezza e di controllo degli accessi.

Per tutti e tre i blocchi l’adesione agli standard garantisce il dialogo da e verso ciascuna delle componenti.

La missione di Kion

Come KION la nostra sfida si concentra sugli ultimi due ambiti, la gestione scolastica e la comunicazione con le famiglie, in continuità con quanto abbiamo già fatto per il mondo universitario. Questi ambiti ci permettono di standardizzare e rendere maggiormente efficiente la sfera amministrativa e comunicazionale, al servizio della didattica e dell’insegnamento, ambito in cui non entriamo per lasciare la piena autonomia nelle scelte tecnologiche e pedagogiche che i singoli istituti ed i singoli insegnanti nella loro specificità devono poter scegliere.
 

scarica brochure completa della soluzione