Oltre il registro elettronico

Tu sei qui

Scrutini elettronici: "Basta un click" per snellirli

Domenica, Giugno 8, 2014 - 12:30

L'Istituto Comprensivo “Lido del Faro" ha scelto il registro elettronico di Didanet: prima in via sperimentale con poche classi, dal settembre 2013 in tutta la scuola primaria e secondaria. Abbiamo intervistato la prof.ssa Isabella Ponzi, dirigente scolastico dell'Istituto, per sapere - ad anno scolastico pressocchè concluso - quali siano stati i risultati di questa scelta.

Può parlarci del suo Istituto?

La nostra scuola, situata nel comune di Fiumicino, nasce come Istituto Comprensivo “Lido del Faro”  (Scuola dell’Infanzia, Scuola primaria e Scuola secondaria di I° grado) il 1 settembre 2012, in seguito al dimensionamento della rete scolastica: fino ad allora era il 128° Circolo didattico “Lido del Faro”.

Dall’anno scolastico 2002/2003 si è data grande attenzione all’introduzione delle nuove tecnologie nella scuola:

  • gli alunni fin dalla prima classe della scuola primaria hanno avuto un’ora settimanale di laboratorio informatico,
  • è stato realizzato il sito  web della scuola, che  ha sicuramente agevolato la diffusione di informazioni ed ha permesso la pubblicazione dei lavori realizzati dai ragazzi,
  • quasi tutte le classi sono state munite di LIM, l’uso delle quali ha rivoluzionato il modo di “fare scuola”.

Com'è avvenuta l'introduzione del registro elettronico?

Dall’anno scolastico 2012-13 abbiamo provato ad introdurre in via sperimentale, viste le resistenze di numerosi docenti, l’uso del registro elettronico coinvolgendo 3 classi della scuola primaria e 3 della secondaria di primo grado. Il bilancio finale purtroppo non è stato completamente soddisfacente: troppo farraginosi alcuni passaggi, formazione troppo superficiale, difficoltà a risolvere le problematiche che via via si presentavano.

Perchè avete scelto il registro elettronico di Didanet?

Io come dirigente scolastico insieme ad un gruppo di docenti abbiamo partecipato alla presentazione di altre piattaforme per l’uso del registro elettronico e siamo rimasti particolarmente colpiti da Didanet, non solo per la molteplicità di funzioni che la piattaforma offre ma anche per la semplicità d’uso: è diventata famosa la frase: “basta un click”.

E’ così che in seguito a regolare bando di gara dal 1 settembre 2013 abbiamo introdotto nella primaria e nella secondaria di primo grado l’uso del registro elettronico con la piattaforma Didanet della Kion.

Come vi siete organizzati per essere pronti a questo cambiamento?

E’ stato necessario implementare la dotazione tecnologica dell’istituto

  • garantendo a tutte le classi un notebook con apposito armadietto per evitare la perdita di tempo per trasportare ogni mattina il PC dalla cassaforte all’aula,
  • acquistando due tablet per l’uso in palestra,
  • potenziando la rete wi-fi wireless in un plesso e completando il cablaggio nell’altro.

Dopo gli interventi di formazione iniziale, nel corso dell’anno si è registrato un supporto costante da parte dei tecnici Didanet, via e-mail o telefonicamente.
In sede  c’è stato un intervento diretto di alcuni docenti più esperti che hanno realizzato un’azione di tutoraggio verso i colleghi in difficoltà.

Quale è stata la risposta degli insegnanti?

All’inizio i docenti ed in parte anche il personale di segreteria hanno manifestato delle resistenze, che sembrava dovessero trasformarsi in reali opposizioni, ma poi pian piano utilizzando la piattaforma si sono resi conto dei vantaggi e del supporto ottenuto nella gestione di varie attività tramite l’uso di un nuovo sistema con il quale non si erano mai confrontati. Questo ha dato gradualmente fiducia  a tutti gli operatori.

In quale contesto il registro elettronico si è rivelato particolarmente utile?

La soddisfazione più grande c’è stata durante gli scrutini del primo quadrimestre, in particolare il primo giorno quando si sono verificati alcuni problemi tecnici: tutti abbiamo potuto costatare l’assistenza diretta del nostro referente Didanet, che ci ha seguito passo passo dimostrando disponibilità e professionalità.

I docenti e la segreteria si sono resi conto di quanto risultassero snellite le operazioni di scrutinio (tabellone, pagellino, verbale) in quanto venivano eliminate tutte le compilazioni manuali, che avrebbero occupato sicuramente molto più tempo e fatica.

Il bilancio  a questo punto dell’anno scolastico è sicuramente positivo: l’assistenza e la disponibilità del personale della Kion sono state continue, ci hanno preso per mano e ci hanno aiutato a superare le problematiche che via via abbiamo incontrato.

Didanet è una soluzione informatica completa per la scuola: con quali funzionalità siete partiti?

Per quest’anno abbiamo optato per un’ introduzione graduale delle principali funzionalità: registro di classe e registro del professore ad uso interno (per la registrazione di presenze/assenze, ritardi/uscite anticipate degli alunni, argomento delle lezioni, note, valutazioni, scrutinio elettronico). L'idea era imparare a conoscere un nuovo strumento e le sue potenzialità, sia per fare proposte di eventuali modifiche o aggiunta di nuove funzioni a seconda dell’ordine di scuola, sia per superare l’ansia iniziale di fronte ad una novità tecnologica.

Dal prossimo anno scolastico  attiveremo la comunicazione con le famiglie degli alunni per la secondaria di primo grado  e utilizzeremo la piattaforma per la creazione dell’orario scolastico - attività che fino ad oggi  è stata svolta dal dirigente scolastico ed ha richiesto molto tempo per l’elaborazione ed il perfezionamento.